8 marzo: un giorno per ragionare, impegnarsi, fare memoria, lottare … e per cambiare tutti gli altri giorni

da Moked.it, il portale dell’ebraismo italiano; da Interris.it, online international newspaper – con i piedi in terra guardando il cielo; da Riforma.it, il quotidiano on-line delle chiese evangeliche battiste, metodiste e valdesi in Italia; da Retesicomoro.it,  conoscere per crescere; da Radiovaticana.va, la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo.

Credo in Dio Padre
che creò la donna e l’uomo a sua immagine e somiglianza
e consegnò ai due la cura del mondo:
e vide che questo era molto buono;
che chiese il consenso ad una donna
per realizzare la sua opera di salvezza.
Credo in Gesù nato da una donna;
che ascoltava e valorizzava le donne
e le proteggeva contro le accuse degli uomini.
Che aveva donne discepole che lo seguivano e servivano.
Che apparve per primo a Maria Maddalena ed altre donne
e le invia per prime ad annunciare
la buona novella della sua Resurrezione proprio ai suoi discepoli.
Credo nello Spirito Santo,
soffio e principio di vita che è disceso
sopra uomini e donne nel giorno della Pentecoste
e che spinge la comunità della Chiesa verso l’uguaglianza.

Alcuni contributi dai media delle varie comunità religiose perché l’8 marzo non sia solo la giornata delle mimose (o meglio di chi le vende), ma sia riflessione, impegno, memoria, lotta.

Qualche dato da Moked.it, il portale dell’ebraismo italiano, con l’articolo #lottodimarzo – #nonunadimeno Gender inequality, le differenze restano.

Alcune storie da Interris.it, online international newspaper – con i piedi in terra guardando il cielo, raccontate in Tre modi di essere donna, e da Riforma.it in Prima donna araba ordinata pastora in Medio Oriente.

Una riflessione da Retesicomoro.it,  conoscere per crescere, in Dire Dio al femminile. Lo stile di Cristo nei confronti delle donne.

Una provocatoria intervista a Suor Marcella Farina, docente di teologia fondamentale, all’Auxilium da Radiovaticana.va, la voce del Papa e della Chiesa in dialogo con il mondo, in Giornata donna. Suor Farina: misoginia è negazione del Vangelo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...